Menù Notizie

La Lazio vince ma non convince: col Bologna atteggiamento e spirito da rivedere

di Riccardo Caponetti
Fonte: Dall'inviato allo Stadio Olimpico, Roma
La Lazio vince ma non convince: col Bologna atteggiamento e spirito da rivedere
Voleva una Lazio affamata e determinata, Inzaghi, sulla falsa riga di quella vista martedì contro il Borussia Dortmund. "È una questione di motivazioni, che per chi gioca alla Lazio non devono mai mancare". E invece con il Bologna si è vista una versione della sua squadra più simile a quella naufragata a Genova per 3-0. Vicina, sì, ma non troppo, perché ieri sera almeno il minimo indispensabile Immobile e Co. lo hanno fatto. E hanno portato negli spogliatoi l'intera posta in palio, con un 2-1 fondamentale per muovere una classifica che cominciava a diventare complicata. Ora la Lazio è a sette punti, forte di aver già incontrato nelle prime giornate Atalanta e Inter. Il bicchiere si può vedere mezzo pieno, ma anche mezzo vuoto, perché per il secondo sabato di fila i biancocelesti hanno sbagliato approccio, entrando in campo con un atteggiamento poco consono per una squadra che vuole puntare in alto. Non può essere una costante di ogni fine settimana che precede, o segue, il turno di Champions. Una competizione affascinante, a cui tiene tantissimo la società, ma che al tempo stesso non deve far perdere di vista l'obiettivo principale: fare bene il campionato. Perché la crescita della Lazio deve essere costante e passa attraverso la conferma nelle posizioni europee della classifica. Posti che quest'anno, a differenza di quello appena trascorso, non saranno facili da raggiungere, visto il livellamento verso l'alto delle altre dirette concorrenti. La vittoria con il Bologna deve essere accolta con entusiasmo e positività, ma deve anche far suonare un piccolo campanello d'allarme Formello. Perché senza lo spirito giusto diventa complicato per chiunque raggiungere i propri obiettivi.
Altre notizie Bologna
Sabato 05 Dicembre 2020
Venerdì 04 Dicembre 2020