TMW RADIO - Bari Primavera, Urbano: "Fuori a testa alta, ora il campionato"

di Alessandra Stefanelli
Fonte: Dall'inviato a Viareggio Simone Lorini
TMW RADIO - Bari Primavera, Urbano: "Fuori a testa alta, ora il campionato"
Corrado Urbano, allenatore del Bari Primavera, ha commentato così a TMW Radio la sconfitta subita contro il Napoli per 2-1 al Torneo di Viareggio: “Stiamo facendo un girone al di sopra delle nostre possibilità. Avevamo la consapevolezza che si trattasse di un girone equilibrato e lo conferma il fatto che nessuno sia riuscito a fare due vittorie. Ai ragazzi non ho nulla da rimproverare, usciamo a testa alta. Il nostro girone non ci vedeva assolutamente favoriti, sono state tutte partite di livello, ma noi siamo stati alla pari con tutte e tre le squadre. C’è rammarico per un obiettivo che forse meritavamo di raggiungere”. Cosa manca a questa squadra? “Già in campionato secondo me se avessimo giocato con questa continuità avremmo fatto qualche punto in più. In campionato è nella posizione che merita, siamo la prima delle squadre di Serie B. Siamo in linea con i programmi, oggi è mancata un po’ di convinzione, il gol a freddo poteva smontare qualunque squadra. Poi abbiamo preso gol su rigore discutibile. È stata una gara giocata bene da entrambe le squadra. C’è rammarico per non aver passato il turno, ma ai ragazzi vanno fatti i complimenti, hanno fatto un bel torneo”. Ora si ricomincia a lavorare con quale obiettivo? “La prossima settimana non si giocherà, abbiamo le ultime partite e bisognerà mettere dentro qualche ’99 in più anche per un discorso futuro. Dobbiamo onorare il campionato, siamo in lotta per i playoff. Vogliamo dare sempre il massimo per migliorarsi”. Forse davanti si aspettava qualcosa in più dai suoi singoli come Abreu? “Ha sofferto questa tipologia di ritmi, oggi probabilmente non ha messo in campo le sue qualità. Sul campo sintetico un giocatore della sua qualità può fare fatica a metterlo in campo”. Tra le altre squadre chi l’ha impressionata? “Ho visto qualche partita, ma non mi sono fatto un’idea. Il Bologna è una buona squadra, la SPAL, al di là delle solite note come Inter e Juventus. SPAL e Bologna sono quelle che mi hanno fatto un’impressione migliore”.
Altre notizie Bari
Martedì 25 Luglio 2017
Lunedì 24 Luglio 2017
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.