Menù Notizie

LIVE TMW - Inter, la rabbia di Conte: "Sono deluso. Io primo responsabile"

di Simone Bernabei
Fonte: dall'inviato a San Siro
Foto Articolo

Il tecnico dell'Inter Antonio Conte, dalla sala stampa di San Siro, parla dell'1-1 nell'esordio stagionale in Champions della sua Inter contro lo Slavia Praga. Segui il live su TMW.

Ore 21.34 - Inizia la conferenza.

Che pensa della gara?
“Dobbiamo essere delusi, è stata una brutta partita e non abbiamo fatto vedere la nostra idea di gioco. Per questo sono deluso e mi prendo la responsabilità, non ho inciso come avrei dovuto all’inizio, forse. Magari pure durante la partita, o nella preparazione, anche se abbiamo avuto poco tempo per lavorare. Non posso essere assolutamete contento come non possono esserlo i miei giocaotori. Ripeto, abbiamo fatto vedere pochissimo e lo Slavia è stato più bravo in tutto: pressione, intensità, gestione del livello internazionale della gara. Dobbiamo prendere spunto per capire che abbiamo tanta strada da fare, dal punto di vista tecnico-tattico e della mentalità. Serve essere stabili, come ho detto ieri. Come detto però io sono il primo responsabile”.

Cosa non ha funzionato?
"Io voglio vedere passi avanti, non indietro come oggi. Noi non ci alleniamo per buttare palla lunga e fare la guerra. Noi ci alleniamo sotto pressione, per giocare, e oggi non siamo stati bravi. Sono il primo responsabile e mi devo scusare per questo".

Perché così tante difficoltà nel palleggio? "Ci alleniamo per entrambe le situazioni. Come con l'Udinese quando trovi una squadra schiacciata, provando a creare superiorità. Ma anche su situazioni dove gli avversari ti vengono a pressare. Noi sappiamo come uscire da certe situazioni, ma oggi non ha funzionato. Nel secondo tempo un po' meglio, ma non dobbiamo essere soddisfatti perché possiamo fare molto di più. Sono step di crescita, comunque".

Soddisfatto per il punto nonostante tutto?
"Sono felice per il tifoso, ma un punto o zero punti è la stessa cosa per me. E lo stesso penso dei giocatori. Non possono essere soddisfatti, ma tornare a casa e capire perché è stata fatta una prestazione del genere".

La presenza di Zhang Jindong?
"Siamo felici della presenza della proprietà. E' importante, la proprietà deve farsi sentire e i giocatori devono sentirla. Noi non poniamoci limiti perché i limiti sono degli alibi. Ripeto, c'è da pedalare tanto, c'è da lavorare per crescere e questo è il mio compito. Mi ripeto, sono il principale responsabile e per questo sono molto deluso".

Perché le tante palle lunghe?
"Abbiamo mostrato pochissimo della nostra idea di calcio. Sicuramente possiamo migliorare, dobbiamo migliorare. Ma torno a ripetermi: la responsabilità è mia, non del gruppo che ha bisogno di tempo per crescere sotto tutti i punti di pista. Serve un po' di pazienza, quello che mi preme è che i ragazzi escano con la gara sudata. Una cosa positiva? Il carattere, i ragazzi hanno comunque dato il 110%".

21.50 - Termina qui la conferenza stampa di Antonio Conte.

Altre notizie
Sabato 11 Luglio 2020
04:30 Altre Notizie Le partite di oggi: il programma di sabato 11 luglio 02:54 Serie B Trapani, Castori: "Ottima prova, determinante l'episodio del rigore" 01:04 Serie B Venezia, Lollo: "Ci teniamo stretto il punto. Con il Pescara è una finale" 01:00 Serie A Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 10 luglio 00:56 I fatti del giorno Champions League, si parte il 7 agosto: date, sedi e accoppiamenti fino alla finale del 23
00:55 Serie B Venezia, Dionisi: "Risultato positivo e non scontato. Potevamo anche vincerla" 00:53 I fatti del giorno Europa League, si parte il 5 agosto: date, sedi e accoppiamenti fino alla finale del 21 00:51 Serie B Cosenza, Occhiuzzi: "Errori arbitrali non sono alibi. Lunedì la prima di cinque finali" 00:49 I fatti del giorno Da Pioli a Rangnick, l'obiettivo Scudetto e il futuro, suo e del Milan: Ibrahimovic a 360° 00:47 Calcio estero Real Madrid, Zidane predica calma: "Ci sono ancora tre partite, non sappiamo cosa succederà" 00:45 I fatti del giorno La grande attesa per il PSG e il possibile sgambetto a Sarri: Gasperini presenta Juve-Atalanta 00:41 I fatti del giorno La citazione del dentista, il superamento del blackout e la panchina: Sarri presenta Juve-Atalanta 00:38 I fatti del giorno Serie A, da Juventus-Atalanta a Inter-Torino: tutte le probabili formazioni della 32^ giornata 00:34 Serie A Coronavirus, come leggere il bollettino della Protezione Civile e i dati sul contagio 00:33 Serie B Spezia, Italiano: "’Importante sapersi rialzare. Mastinu prestazione sontuosa" 00:30 Serie A TOP NEWS Ore 24 - Il futuro di Ibrahimovic e tutte le ultime sul mercato delle big di A 00:27 Calcio estero Inter-Getafe alla Veltins Arena, lo Schalke 04 scrive agli Azulones: "Gelsenkirchen casa vostra" 00:26 Serie B Livorno, Filippini: "È un'annata così, ma l'abbiamo voluta noi. Giovani unica nota positiva" 00:24 Serie B Ascoli, gioia Dionigi: "Sofferenza finale dettata da calo fisico, ma dominio per un'ora" 00:23 Calcio estero Premier League, Bruno Fernandes è il giocatore del mese per la seconda volta di fila 00:19 Calcio estero UFFICIALE: Liverpool, primo contratto da professionista per Ben Winterbottom 00:19 Serie B Pordenone, Tesser: "La vittoria del gruppo, a Crotone per giocarcela" 00:16 Serie B Benevento, Tuia: "Giocato nel modo giusto, peccato per il gol subíto" 00:15 Serie A Su Kubo c'è anche il Milan, ma il tecnico del Maiorca non ha dubbi: "Trionferà al Real" 00:12 Serie B Chievo, Aglietti: "Non riusciamo a concretizzare, davvero un peccato" 00:11 Calcio estero Liga, il Real Madrid vince e torna a +4 sul Barcellona a tre giornate dalla fine 00:09 Calcio estero Le pagelle dell'Alaves - Roberto prova a metterci una pezza, i cambi non incidono 00:07 Serie B Crotone, Stroppa: "Molto soddisfatto. Contro il Pordenone sarà come una finale" 00:06 Serie B Il Livorno saluta definitivamente la Serie B: è la prima squadra retrocessa in C 00:05 Serie B Benevento, Inzaghi: "Non siamo ancora quelli di sempre. La stagione va finita gloriosamente"