Le pagelle della Lazio - Milinkovic protagonista, Leiva imprescindibile

di Antonino Sergi
Foto Articolo

Strakosha 6 - Quando viene chiamato in causa risponde presente, ottima la sua parata sulla conclusione ravvicinata di Schiavi. Intuisce il rigore di Eusepi senza riuscire ad intercettarlo.

Bastos 6,5 - In fase difensiva non ha praticamente nulla di cui preoccuparsi, fortunato soltanto dopo otto minuti con la carambola che stava per portare all'autorete. Si spinge spesso in avanti e sfiora anche la gloria personale dopo il tacco di Milinkovic-Savic.

Luiz Felipe 6 - Stavolta prende il posto di Acerbi da centrale puro rispetto a quando si disimpegna sul centrodestra, nulla da eccepire nella sua prestazione. Protagonista del rigore, tocco involontario con il braccio.

Acerbi 6 - Sempre presente, anche in Coppa Italia. Spostato al posto di capitan Radu, non demerita. Dalle sue parti si muove Manconi e riesce con troppa facilità a limitarlo in un pomeriggio abbastanza tranquillo.

Marusic 5,5 - Forse l'unica nota mezza stonata del pomeriggio dell'Olimpico, l'esterno montenegrino si vede pochissimo per tutto il corso della partita. Prova a siglare la rete personale nella ripresa ma viene fermato da Benedettini. (Dal 77' Pedro Neto sv).

Milinkovic-Savic 7,5 - In crescendo, sempre di più. Termina il 2018 con un destro magistrale, comincia l'anno nuovo con una punizione perfetta. Nel mezzo giocate, suggerimenti da campione e domina la trequarti avversaria.

Lucas Leiva 7 - L'architetto della manovra biancoceleste, si piazza davanti alla difesa e non sbaglia un pallone. Quasi tutte le occasioni per la Lazio vengono imbastite dal destro dell'ex Liverpool, recupero fondamentale per Inzaghi quello del brasiliano.

Luis Alberto 7 - Al momento della sostituzione si prende gli applausi dell'Olimpico, uno dei grandi protagonisti della sfida. Apre le danze facendo prima secco Cinaglia e poi Benedettini, sua l'intuizione per la doppietta di Immobile. Sfortunato sulle conclusioni su calcio di punizione. (Dal 63' Berisha 5,5 - Non un grande impatto con la sfida, non riesce ad entrare bene in partita e lo si vede pochissimo).

Lukaku 6,5 - Sfrutta bene l'occasione fornitagli da Inzaghi viste le non perfette condizioni fisiche di Lulic, quando ha spazio lungo la corsia mancina si rende pericoloso. Suo l'assist per la seconda rete di Ciro Immobile. (Dal 63' Durmisi 6 - Trova spazio lungo l'out mancino, va anche vicino alla gioia personale negatagli da Cinaglia).

Immobile 7 - Voleva il gol ed è arrivata la doppietta, gli bastano trentacinque minuti in tutto. Prima sbaglia il calcio di rigore ma è lesto sulla ribattuta ad insaccare, poi si trova al posto giusto al momento giusto sul traversone di Lukaku.

Caicedo 6 - Conferma lo scarso feeling con il gol, ha due ghiotte occasioni ma non riesce a concretizzarle. Svolge comunque un buon lavoro tra le maglie della difesa del Novara, sgomita e dialoga bene con Immobile.


Altre notizie
Mercoledì 19 Giugno 2019