Buffon: "Balotelli da Nazionale. In futuro curerò l’hobby del Subbuteo"

di Marco Frattino
Foto Articolo

Gianluigi Buffon e la vita in Francia. L'ex portiere della Juventus, dalla scorsa estate al Paris Saint-Germain, sarà ospite della puntata trasmessa stasera da Sky di 'E poi c'è Cattelan'. L'estremo difensore ha parlato della Nazionale campione del mondo nel 2006, ma anche di Mario Balotelli. "Mi viene in mente Gattuso che con le nocche della dita tormentava la testa di Pirlo. Sì, forse è per questo che Andrea parla lento (ride, ndr)", le parole sul successo in Germania.

Balotelli. Buffon, che gioca in Ligue 1, ha potuto tenere d'occhio l'attaccante ora al Marsiglia. "Mario sta facendo bene al Marsiglia, ha dato prova di serietà e maturità. E’ una gran cosa anche per la Nazionale. E poi basta pensare che il campionato francese sia un torneo meno duro. Magari non è troppo evoluto dal punto di vista tattico, ma è al top per tecnica e fisicità. Psg a parte, squadre come Lilla e Lione in Serie A arriverebbero fra le prime cinque", le parole dell'ex numero uno bianconero.

Le rivelazioni di Buffon. Il portiere si presta a ogni tipo di discorso, sempre col sorriso sulle labbra. "Le canne? Una sola volta, a scuola, fumai una sigaretta diciamo modificata. Prima e unica volta", riporta l'edizione odierna de La Gazzetta dello Sport. "Quando smetterò col calcio curerò l’hobby del Subbuteo", ha aggiunto Buffon.


Altre notizie
Giovedì 23 Maggio 2019