Menù Notizie

19 marzo 2003: le prime capriole di Obafemi Martins con la maglia dell'Inter

di Andrea Losapio
Foto
© foto di Federico De Luca

Il 19 marzo del 2003, vent'anni fa, nella città delle Aspirine l'Inter chiedeva spazio per arrivare alla fase finale di Champions League. Nel secondo girone - ai tempi c'erano due gironi eliminatori - di fronte c'è il Bayer Leverkusen, finalista l'anno prima e battuto dal Real Madrid di Zidane. In caso di vittoria, i nerazzurri passano ai quarti di finale di Champions League. Sappiamo com'è finita quell'edizione, con il derby di Milano nelle semifinali e quello italiano fra Milan e Juventus in finale, con la coppa alzata dopo il rigore di Shevchenko a Buffon da parte dei bianconeri.

Il dato che interessa, però, è che l'Inter vince 2-0 contro il Bayer, in Germania, chiudendo la pratica qualificazione. In campo c'è un giovanissimo Obafemi Martins, diciannove anni, che aveva bruciato le tappe dall'esordio del dicembre 2003. Così corre il minuto trentasei quando un pasticcio della difesa teutonica lascia il pallone a Sergio Conceicao - da poco eliminato dai nerazzurri in veste di allenatore del Porto in Champions - riesce a verticalizzare per la corsa del nigeriano che, di fronte a un colosso come Butt, riesce a piazzarla con il sinistro sul primo palo.

Primo gol in Champions League e tripla capriola con lacrime incorporate e giallo per la maglia. Martins sarebbe una seconda scelta nei titolari, ma in quel periodo Cuper non aveva praticamente nessuno da schierare. Alla fine della sua esperienza all'Inter, il nigeriano segnò in totale 49 reti, questa forse la più importante per lanciare l'Inter.

Altre notizie
Lunedì 27 Marzo 2023
05:00 Accadde Oggi... 27 marzo 1960: Altafini ne segna quattro in un derby Milan-Inter. La partita finirà 5-3 04:30 Altre Notizie Le partite di oggi: il programma di lunedì 27 marzo 01:00 Serie A Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 26 marzo 00:57 I fatti del giorno Qual. Euro 2024, i risultati di oggi: l'Italia torna al successo, Portogallo e Islanda a valanga 00:53 I fatti del giorno L'Italia torna a vincere ma Mancini non è soddisfatto. Poi l'annuncio: "Nuovi oriundi? Possibile"
00:49 I fatti del giorno L'annuncio è arrivato, Conte non è più allenatore del Tottenham. Al suo posto il vice Stellini 00:45 I fatti del giorno Da insostituibile a indesiderato... o quasi. Brozovic "perde" la fascia, Asllani intanto scalpita 00:42 I fatti del giorno La Juventus studia la squadra del futuro e tiene il fiato sospeso: per i processi e per Kostic 00:40 Serie A FOTO - Striscione contro l'inno cantato da D'Alessio e Clementino a Napoli: "Basta buffonate" 00:38 I fatti del giorno Zaniolo-Roma, una telenovela infinita. Il centrocampista: "Dispiace passare come traditore" 00:35 Serie A Italia, Gnonto è alle prese con una distorsione. Mancini: "Speriamo non sia nulla". 00:34 I fatti del giorno Verso il rush finale - La situazione delle 20 di Serie B in vista degli ultimi 8 turni di campionato 00:30 Serie A TOP NEWS Ore 24 - Conte e il Tottenham si dicono addio, l'Italia torna alla vittoria 00:27 Serie A Italia, Pessina: "Sono orgoglioso, il Monza è la squadra con più giocatori italiani" 00:25 Serie A Malta-Italia 0-2: le pagelle, la classifica e tutti i risultati delle qualificazioni a Euro 2024 00:23 Serie A Milan, Scaroni: "Con lo sport e la nostra Fondazione vogliamo lanciare messaggi positivi" 00:20 Serie A Inter, in estate c'è un attacco da ridisegnare: ad oggi Lautaro è l'unica certezza 00:18 Calcio estero Tottenham, oggi sono due i grandi candidati a prendere il posto di Conte (e Stellini) 00:15 Serie A Malta, Marcolini: "Il gol preso su corner poteva distruggerci psicologicamente" 00:11 Calcio estero Manchester United, mezza squadra in bilico: da de Gea a Martial, in 7 possono dire addio 00:08 Serie A Inter, Zanetti: "Non credo sia stato un errore lasciar andare via Sanchez" 00:07 Calcio estero Conte paga più lo sfogo contro i calciatori che i risultati: la media punti è da Top 3 Spurs 00:04 Calcio estero Francia, Mbappe: "Sono a 3 gol dal record di Platini? Sì, ma lui rimane una leggenda" 00:02 Serie A Italia, Politano: "Prestazione non di altissimo livello ma dovevamo vincere e l'abbiamo fatto" 00:00 Editoriale La vittoria contro Malta non cambia lo scenario. Mancini doveva imporre un nuovo progetto dopo l’eliminazione Mondiale. Retegui ci regala un sorriso ma che tristezza andare a elemosinare oriundi all’estero 00:00 A tu per tu …con Giocondo Martorelli 00:00 Nato Oggi... Gianluigi Lentini, l'incidente con la Porsche ha privato il calcio di un talento. Capelli lunghi e orecchino
Domenica 26 Marzo 2023
23:59 Serie A Kovacevic: "Spero ridiano i 15 punti alla Juve. È la favorita per vincere l'Europa League" 23:57 Calcio estero Il Brasile accelera per il ct: incontro a Lisbona con Jorge Jesus, Fenerbahce in allerta 23:55 Calcio estero Tottenham, l'accordo per risolvere con Conte basato sul bonus Champions: i dettagli