Lite Lucchesi-Taverniti: "..peso 130 chili, ti meriteresti di ricevere questo in faccia". 1500euro di multa al Pisa e due mesi di inibizione all'ex DG

di La Redazione

Nel comunicato pubblicato questa mattina dalla FIGC emerge non solo la vicenda dei punti di penalizzazione relativa al Pisa (LEGGI) ma anche quella della lite del maggio scorso tra Fabrizio Lucchesi e Vincenzo Taverniti. Come si legge nei passaggi che riportiamo di seguito
"(152) - Deferimento del procuratore federale a carico di Fabrizio Lucchesi (all’epoca dei fatti Consigliere di amministrazione con poteri di rappresentanza)
Il deferimento Con provvedimento del 19 gennaio 2017, il Procuratore Federale deferiva a questo Tribunale Federale Nazionale Sez. Disciplinare:
- Il Signor Fabrizio Lucchesi per rispondere della violazione dei principi di lealtà, correttezza e probità di cui all’art. 1 bis, comma 1, del CGS, perché, in data 2 maggio 2016, all’interno del “Caffè Ussero” di Pisa, nel corso di una discussione con l’Avv. Vincenzo Taverniti, all’epoca dei fatti Consigliere di Amministrazione del la Società AC Pisa 1909 SSrl, si alzava, appoggiava una mano sul petto dell’Avv. Taverniti e, mimando il gesto di un pugno, rivolgeva all’indirizzo dello stesso la seguente espressione minacciosa ed offensiva “peso 130 chili, ti meriteresti di ricevere questo in faccia ... così impari a vivere e a non rovinare le persone in futuro ... sei una brutta persona e la rovina di Petroni a Pisa”; poco dopo, inoltre, allorché l’Avv. Taverniti faceva rientro nel locale dopo essersene allontanato temporaneamente, il Lucchesi prendeva in mano una zuccheriera dal tavolo ma la riappoggiava immediatamente, desistendo da qualsivoglia intento
aggressivo.
- La Società AC Pisa 1909 Srl per rispondere a titolo di responsabilità diretta ex art. 4 comma 1 CGS per il comportamento posto in essere dal proprio legale rappresentante.


Il TFN Sezione Disciplinare rileva che i fatti in esame, così come indicati e contestati al Signor Fabrizio Lucchesi nel deferimento de quo, riguardano ed attengono chiaramente a questioni direttamente e/o indirettamente riguardanti la Società AC Pisa 1909 SSrl ed a soggetti che detengono il controllo della suddetta Società, e quindi a fatti di competenza
degli Organi di Giustizia Sportiva per violazioni attinenti il Codice di Giustizia Sportiva. In relazione alla fattispecie sopra esposta è di conseguenza ravvisabile la violazione, da parte del Signor Fabrizio Lucchesi dei principi di lealtà, correttezza e probità di cui all’art. 1 bis, comma 1, del CGS, e della Società AC Pisa 1909 SSrl per responsabilità diretta per il
comportamento posto in essere dal proprio legale rappresentante ai sensi e per gli effetti di quanto previsto dall’art. 4 comma 1 CGS.
P.Q.M.
Il Tribunale Federale Nazionale Sez. Disciplinare, in accoglimento del deferimento proposto, applica le seguenti sanzioni: nei confronti del Signor Fabrizio Lucchesi l’inibizione per mesi 2 (due); nei confronti della Società AC Pisa 1909 SSrl
l’ammenda di € 1.500,00 (Euro millecinquecento/00).


Altre notizie Pisa
Domenica 26 Marzo 2017
Sabato 25 Marzo 2017
 17:03  Pericolo Giallo
Venerdì 24 Marzo 2017
Giovedì 23 Marzo 2017
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.