Da Bindi e Morrone a Ricciardi e Rizzolo: i doppi ex di Pisa e Latina

di Nicolò Gambassi

In attesa del match di sabato tra Pisa e Latina andiamo a vedere i doppi ex dell'incontro.

Iniziamo da quello più recente, il portiere Giacomo Bindi, estremo difensore nerazzurro fino al giugno 2016: quella di Foggia fu la sua ultima gara in nerazzurro dove ha conquistato da protagonista la promozione in massima serie, stesso destinto del suo percorso a Latina, conquistando la B proprio a spese del Pisa. Bindi arriva nel Lazio nella stagione 2012-13 conquistando subito il posto da titolare (28 presenze in campionato) prima della finale playoff che i suoi giocano contro i toscani, 0-0 all'Arena e 3-1 a Latina con il vantaggio iniziale di Barberis che illude il Pisa, ma alla fine in B ci va il Latina. Nell'estate non viene riconfermato e passa al Catanzaro dove resta due stagioni, poi il passaggio al Siena (suo paese di nascita) dove non gioca e allora il trasferimento a Pisa di Gattuso che cerca un portiere di esperienza al posto di Bacci (che passa proprio al Siena). Bindi gioca subito titolare e a fine stagione saranno 15 le sue gare in campionato, oltre ai playoff dove risulta decisivo con i suoi interventi allo Zaccheria. Anche a Pisa non viene riconfermato in estate e allora il passaggio a Padova.

Altro ex piuttosto recente che non ha lasciato grandi ricordi a Pisa è Stefano Morrone: centrocampista classe '78 lega la sua carriera ai colori gialloblu del Parma dove milita dal 2007 al 2013 diventandone anche capitano. Nella stagione 2013-14 passa il B al Latina sfiorando la serie A con 33 gare giocate e 3 reti è tra i protagonisti della stagione dei pontini. In estate sposa il progetto Pisa di Braglia e Vitale e viene promosso subito capitano. L'inizio in nerazzurro è incoraggante e Morrone è tra i protagonisti ma i risultati iniziano a mancare fino all'esonero di Braglia e l'arrivo di Pillon che perde due gare consecutive (San Marino e Lucca) e proprio dopo la sconfitta nel derby del Foro fa scattare la contestazione dei tifosi: Morrone, che di quella squadra doveva essere il leader invece fa un clamoroso passo indietro e rescinde il contratto, fatto assolutamente incredibile per un capitano. Quella di Lucca sarà anche l'ultima gara di Morrone che a fine stagione appende le scarpette al chiodo e inizierà ad allenare proprio nelle giovanili del Parma.

Altri doppi ex sicuramente meno importanti sono Luca Ricciardi che lega gran parte della sua carriera alla casacco nerazzurra del Latina dove milita dal 2007 al 2015 giocando praticamente in tutte le serie. Nel gennaio del 2016 il passaggio a Pisa dove fu presentato insieme a Arrighini: tuttavia Ricciardi non lascerà grandi ricordi giocando solo 6 gare e salutando la piazza pisana al termine della stagione. Passerà poi al Tuttocuoio prima dell'esperienza di Roma dove gioca con la Racing sempre in Lega Pro. Stesso discorso vale per Alessandro Marzio e Antonio Rizzolo. Il primo a Pisa nella stagione 2000-01 dove i nerazzurri di D'Arrigo non riuscirono nell'impresa dell'anno precedente quando sfiorarono la B. Per lui 22 gare in quella stagione. A Latina invece dal 2002 al 2004 con 51 gare giocate. Fu compagno di Marzio in quella stagione l'attaccante Antonio Rizzolo, appena 4 gare senza segnare prima di passare in serie D al Latina dove segnare invece 3 reti in 16 gare.

Ultimo grande protagonista con le due casacche nerazzurre è Mario Faccenda, difensore classe '60 che giocò con il Latina dal 1979 al 1981 (51 presenze e 11 reti). Passa poi al Genoa dove gioca fino al 1987 e poi arriva a Pisa voluto da Gigi Simoni. Nella sue esperienza pisana 86 presenze e 4 reti, due delle quali consentirono ai nerazzurri di battere il Torino e raggiungere la salvezza in massima serie.


Altre notizie Pisa
Mercoledì 29 Marzo 2017
Martedì 28 Marzo 2017
Lunedì 27 Marzo 2017
Domenica 26 Marzo 2017
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.