Auteri: "Obiettivo cambiato ora. Le defezioni? Ho pronte le soluzioni"

di Roberto Chito

Un momento che deve finire. Ma questa volta deve finire davvero. Si volta pagina, perché un obiettivo è ormai sfumato, ma di fronte ce ne sono tanti altri. Sicuramente, in questo momento è davvero lontano ma c’è un campionato da onorare e una terza posizione da mantenere. Dopo cinque sconfitte consecutive, questo Matera, deve riprendere il cammino. Ritornare a fare punti per poter dare una boccata d’ossigeno ad un ambiente che ha bisogno della giusta ricarica in un momento della stagione delicato.

E il tecnico Gaetano Auteri, nella consueta conferenza stampa pre partita, non può che lanciare questi segnali, dicendo: "Bisogna ritornare a fare subito punti. Non possiamo più sbagliare in questo momento della stagione. Il nostro obiettivo è cambiato rispetto a quello che avevamo ad inizio stagione e dobbiamo prendere coscienza di questo. Quando le cose cambiano, e magari il tuo traguardo diventa lontano, perdi un po’ la motivazione. Però, deve essere solamente un attimo che deve finire lì. Questa è una squadra che ha giocato sempre un ottimo calcio. E anche nelle ultime partite non ha fatto malissimo. Poi, abbiamo cominciato a complicarci la vita con una serie di errori a ripetizione che hanno un attimo compromesso tutto. In questo momento, però, dobbiamo riprendere il cammino perché abbiamo un altro obiettivo da inseguire In questo momento, sto vedendo una sorta di depressione che non ho mai visto oltre al tanto pessimismo. Abbiamo perso anche un po’ di cattiveria che ci ha sempre contraddistinto. Ma la squadra sta bene. E devo dire che l’ambiente ci ha anche aiutato. Ci hanno contestato, è vero, ma è nel loro diritto, soprattutto dopo cinque sconfitte di fila. Però, in un altro contesto, per noi, sarebbe stato davvero difficile poter lavorare".

Testa poi alla partita contro la Reggina. Un match importante per i biancoazzurri sul quale, il tecnico Auteri, afferma: "Loro da tanto tempo lottano per un obiettivo come quello della salvezza, possibilmente senza passare per i play out. Loro sono sicuramente una buona squadra. Rispetto all’andata hanno cambiato diverse cose, adesso hanno un’altra faccia. Ripartire dalla ripresa di Ancona? Come ho già detto, anche nel primo tempo non abbiamo fatto male. Siamo stati bravi a riprendere in mano la partita e pareggiare. Poi, la qualificazione, in un discorso complessivo, è davvero meritata. In questo momento, purtroppo ogni qual volta la palla circola nella nostra area, gli avversari vanno in gol. Sono situazioni che ci cerchiamo e sulle quali dobbiamo anche rimediare. Ma è una partita che non ci dà tanti spunti in ottica campionato".

Matera con la coperta corta in questo momento della stagione. Ma Auteri non dispera, e afferma: "Inventeremo altre soluzioni, sopperendo ai giocatori che non ci sono. In campo, comunque andrà un Matera pronto a portare a casa la partita. Abbiamo tante defezioni. Speravo in un ritorno di Didiba, visto che in mezzo al campo siamo in forte emergenza, ma dal Camerun mi hanno detto che non si poteva. Non ci sarà nemmeno Ingrosso che domenica si è fatto male, come Iannini che ha accusato un virus intestinale. Infantino, invece, ha accusato una ricaduta. Credo che si tratta di un problema rimediabile in quindici giorni. Oltre queste brutte notizie, c’è il recupero di Sartore che domani sarà con noi".

In conclusione, poi, il tecnico biancoazzurro, ha parlato anche del clima che potrebbe trovarsi domani allo stadio, dicendo: "Tocca a noi portare i tifosi dalla nostra parte. Conosco questa Città da tempo e il pubblico è davvero civile. Dobbiamo cambiare registro in questo momento. I tifosi ci hanno sempre supportato e nonostante qualche episodio di contestazione peraltro legittima, ci hanno lasciato lavorare al meglio".


Altre notizie Matera
Mercoledì 29 Marzo 2017
Martedì 28 Marzo 2017
Lunedì 27 Marzo 2017
Domenica 26 Marzo 2017
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.