Il Livorno con Murilo stende la Viterbese, 1 a 0

di Ercole De Santi

Livorno - Murilo tiene il Livorno attaccato al treno delle prime della classe. Il gol del giovane attaccante brasiliano, realizzato al minuto 37 del secondo tempo, consente infatti alla squadra amaranto di sconfiggere la Viterbese e di riagganciare in classifica l'Arezzo, spingendo dietro la pur brillante Giana Erminio, capace di portarsi a ridosso delle prime quattro nelle ultime giornate. Si è trattato però di una vittoria sofferta, giunta al termine di una gara non certo esaltante, frutto di una vis agonistica mportante ma non certo di un gioco esaltante, anche se va detto che il Livorno continua ad essere falcidiato da infortuni e indisponibilità.
Dopo un avvio vivace da parte degli amaranto, con Maritato pericoloso al 5' sugli sviluppi del primo corner del match, la partita non ha fatto registrare più nulla di avvincente per tutto la prima frazione di gioco. Da segnalare, semmai, che al fischio dell'intervallo, con le squadre ormai prossime ad imboccare il sottopassaggio verso gli spogliatpoi, c'è stata una mini rissa tra alcuni giocatori e Borghese e Miceli sono stati separati non senza fatica da compagni e tecnici.
Nella ripresa il Livorno ci ha provato con più insistenza e determinazione. Al 16' Galli si è trovato solo e libero di tirare a due passi dalla porta di Iannarilli ma il giocatore amaranto ha calciato male e ha sprecato la grande occasionecon il pallone si che si è spento sull'esterno della rete. Un'occasione, però, che per il Livorno si è ripetuta dieci minuti dopo, al 26', quando Iannarilli si è superato sulla solita, strepitosa, punizione di Galli.
Al 33', poi, l'arbitro Meleleo di Casarano ha negato un clamoroso rigore al Livorno. Maritato al momento di calciare è stato falciato da dietro ma l'arbitro ha fatto proseguire.
Al 37', come detto, il gol che ha risolto la partita. Murlo è stato il più veloce di tutti a prendere la respinta di uno strepitoso Iannarilli su un tiro del solito Maritato e ha insaccato il gol del vantaggio. Il giocatore si è tolto la maglia e Meleleo è stato ammonito.
Con il gol la Viterbese ha subito il colpo. Al 40' la Viterbese è rimasta in dieci a causa dell'espulsione diretta per il neo entrato Tortolano. Qualche minuto dopo, al 44', Mazzoni è stato provvidenziale neutralizzando la conclusione di Sandomenico che, da un paio di metri, ha scaricato un potente tiro sul primo palo, su cui il portiere amaranto è intervenuto con il piede deviando in angolo.

Livorno (3-5-2): Mazzoni; Benassi (25' st Vantaggiato), Borghese, Gasbarro; Galli (34' st Toninelli) Marchi, Luci, Valiani, Franco; Maritato, Calil (15' st Murilo). A disp. Vono, Gemmi, Morelli, Dell'Agnello, Ferchichi, Venitucci. All. Foscarini.
Viterbese (3-4-3): Iannarilli; Varutti, Miceli, Dierna, Pacciardi; Celiento, Battista (6' st Sandomenico), Cuffa, Doninelli, Neglia, Jallow (21' st Tortolano). A disp. Micheli, Pini, Pandolfi, Cardore, Falcone, Paolelli. All. Cornacchini.

Arbitro: Meleleo di Casarano

​Rete: 37' st Murilo.

Note: 3.812 spettatori (599 paganti, 3.213 abbonati); ammoniti Borghese, Jallow, Cuffa, Murilo; espulso Tortolano.


Altre notizie Livorno
Giovedì 30 Marzo 2017
Mercoledì 29 Marzo 2017
Martedì 28 Marzo 2017
Lunedì 27 Marzo 2017
Domenica 26 Marzo 2017
Sabato 25 Marzo 2017
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.