Lega Pro, gara per gara la trentesima giornata

di Federico Bimbi
Lega Pro, gara per gara la trentesima giornata

Trentesima giornata per il campionato di Lega Pro Girone A. Il turno si svolgerà interamente nella giornata di sabato, in tre differenti orari. Si partirà dalle 14.45 con ben cinque gare, tra cui Livorno-Viterbese, poi tre partite andranno in scena alle 18.45 per poi concludere con le due sfide delle 20.45. Andiamo nel dettaglio a capire cosa ci attende per questo turno.

Livorno (50) – Viterbese (41). Un solo punto nelle ultime quattro partite è uno score per niente accettabile per il Livorno. In aggiunta a ciò, oltre al rammarico dell’addio alla corsa per il primo posto, gli amaranto sono costretti a tornare a vincere per non cominciare a temere una caduta nel pericoloso limbo delle basse posizioni dei play-off. Giunge all’Ardenza da due sconfitte la Viterbese, pronta tuttavia a sfruttare il pessimo stato di forma di Luci e compagni.

Olbia (31) – Como (44). Delicatissima sfida in Sardegna tra due squadre con classifiche e stati d’animo diversi. Se il Como sembra ben stabile in zona play-off, l’Olbia non vince in assoluto dal 22 gennaio e le sette sconfitte consecutive pesano come un macigno su una classifica che comincia a preoccupare (solamente due punti di margine sul quint’ultimo posto).

Piacenza (46) – Carrarese (29). Dopo il sei a zero contro la Racing Roma, la Carrarese sfida in trasferta un Piacenza in grande spolvero che arriva da cinque vittorie di fila e che non perde da un mese e mezzo. Gli apuani sono alla ricerca di pesanti punti salvezza, mentre per i biancorossi vincere contro la Carrarese significherebbe tentare di migliorare la propria posizione in zona play-off.

Racing Roma (24) – Giana Erminio (49). Il biglietto da visita con il quale la Giana si presenta nella Capitale fa paura: diciannove punti nelle ultime nove partite e, soprattutto, squadra che fatto più punti di tutti lontano da casa. Adesso i ragazzi di Albè mirano alle prime quattro posizioni e, per farlo, sarà necessario un successo contro il fanalino di coda Racing Roma che, invece, giunge a questo match dopo la scoppola di Carrara. Nonostante l’ultima sconfitta, tuttavia, Giannichedda ha solamente due punti in meno del Prato che sarà impegnato nello spareggio con la Lupa Roma.

Renate (42) – Arezzo (53). Dopo il ritorno al successo nel derby con il Livorno, l’Arezzo di Sottili è ospite di un Renate che in casa sembra sbagliare poco, con 30 punti sui 42 totali ottenuti in Lombardia. I toscani sperano che la vittoria con gli uomini di Foscarini riporti al periodo positivo di gennaio, in modo da poter sperare di riagganciare la Cremonese al secondo posto che, ad oggi, è distante ben sei punti.

Lucchese (37) – Pro Piacenza (41). Al Porta Elisa va in scena un vero  e proprio scontro diretto per i play-off. Si sfidano una Lucchese in calo che ha perso tre delle ultime quattro gare ed una Pro Piacenza che, invece, viaggia a ritmi stellari che le hanno permesso, nel giro di una decina di giornate, di passare dalla zona retrocessione ai piani alti della graduatoria.

Lupa Roma (28) – Prato (26). Partita fondamentale in chiave salvezza quella in scena domani nella Capitale. Ad opporsi terz’ultima contro penultima. La Lupa Roma ospita un Prato reduce da un importante vittoria con la Lucchese per tre a due e sa che i margini di errore son ridotti allo zero. In caso di successo, infatti, gli uomini di Di Michele porrebbero un ampio gap sulle due di sotto ma, allo stesso tempo, una sconfitta li potrebbe pericolosamente coinvolgere nella bagarre per evitare l’ultimo posto.

Pistoiese (33) – Cremonese (59). Ostica trasferta per la Cremonese di Tesser, impegnata nella rincorsa alla capolista Alessandria. Ai lombardi non saranno permessi passi falsi in questo finale di stagione e la sfida del Melani nasconde mille insidie. Infatti, in casa, gli arancioni hanno fermato anche Alessandria ed Arezzo e la posizione relativamente tranquilla di classifica li potrebbe rendere liberi mentalmente in una sfida in cui saranno i grigio rossi ad avere tutto da perdere.

Siena (35) - Alessandria (63). Non meno ricca di insidie, rispetto alla gara della Cremonese, è la partita che attende l’Alessandria. L’unica differenza con la gara del Melani, è che il Siena in casa non ha fatto benissimo fino ad oggi, ma anche i piemontesi lontano dal Moccagatta stentano ormai da molto tempo, con un successo che manca addirittura da novembre. Questo rallentamento in trasferta ha permesso alla Cremonese di ridurre le distanze e, per questo, Braglia non può permettersi più tanti passi falsi.

Tuttocuoio (28) – Pontedera (32). L’unico derby di giornata va in scena a Pontedera, tra Tuttocuoio e granata che, tuttavia, giocheranno in trasferta, visto che condividono lo stadio proprio con la squadra di Ponte a Egola. Molti punti salvezza sono ancora in palio ma il recente periodo positivo degli uomini di Indiani ha permesso al Pontedera di uscire dalla calda zona play-out dove, però, staziona da tempo il Tuttocuoio che affida a questa partita gran parte delle proprie speranze di evitare gli spareggi-salvezza.


Altre notizie Livorno
Martedì 28 Marzo 2017
Lunedì 27 Marzo 2017
Domenica 26 Marzo 2017
Sabato 25 Marzo 2017
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.