Albania, De Biasi: "Sfavoriti contro l'Italia? Le partite vanno giocate"

di Pietro Lazzerini
Albania, De Biasi: "Sfavoriti contro l\'Italia? Le partite vanno giocate"
Gianni De Biasi, ct dell'Albania, ha parlato a Radio Anch'io lo Sport su Radio Uno: "Ognuno ha la possibilità di scegliere la sede delle partite della Nazionalità. La Federazione ha scelto Palermo per il calore dei tifosi, la mia era solo una battuta. Il mio lavoro come procede? Un po' più irto di problemi rispetto a quello di Ventura. Abbiamo meno giocatori, una base minore, facendo i conti con una realtà a livello tecnico molto minore rispetto a quello italiano. Poi quando abbiamo un'assenza la paghiamo perché ancora non ci sono ricambi. Ventura è fortunato perché ci sono molti giocatori anche come ricambi. L'Atalanta per esempio sta dando tanti calciatori alla maglia azzurra. Credo che noi abbiamo qualche assenza di troppo mentre l'Italia ha nuova linfa rispetto al passato. Le partite però vanno sempre giocate prima di darle per vinte e noi ci attaccheremo a questo motto per provare a fare un'impresa. Cosa penso dei giovani che sono arrivati in Nazionale dopo un percorso in panchina in Serie B (Gagliardini e Spinazzola per esempio)? Alla base c'è la fiducia degli allenatori. Sta alla base di qualsiasi rapporto di lavoro. E' chiaro che bisogna aver delle doti, non tutti possono avere stagioni di svolta come hanno avuto loro. Avere il supporto di allenatore e società, porta a questi miglioramenti. un giudizio sulla Serie A? La Juve sta gestendo un campionato con grande qualità perché ha la squadra più forte e la società più seria, anche perché dà grande serietà al lavoro e alla costruzione del futuro. Poi dietro c'è una lotta nell'incertezza tra la Roma, il Napoli e la Lazio. Il campionato non è bruttissimo, anzi è forse più interessante. Purtroppo dietro non ci sono squadre all'altezza, con l'Empoli per esempio, che continua a essere 'salva' nonostante abbia perso 6 partite di fila. Purtroppo quando mettiamo il naso fuori casa veniamo bastonati e anche in questo ultimo turno di Europa League ha avuto la possibilità di continuare ma non ce l'ha fatto. Avrebbe dato prestigio il passaggio del turno. Non so il motivo di questi fallimenti. Il campionato italiano non è il campionato più importante del mondo. C'è una squadra che vince da sei anni di fila e dunque tutto si spiega così".
Altre notizie Empoli
Martedì 28 Marzo 2017
Lunedì 27 Marzo 2017
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.