Lontano da casa nulla è cambiato. E da qui alla fine altre sei trasferte...

di Mario Caprioli

Lontano dal San Nicola il Bari continua a sciogliersi come neve al sole. Se con Colantuono il rendimento interno è migliorato rispetto alla gestione Stellone, in trasferta i biancorossi continuano a fare tanta fatica. In otto gare sotto la gestione dell’ex tecnico dell’Atalanta, il Bari ha raccolto solo 6 punti (su 24 a disposizione), frutto di una vittoria, tre pari e ben quattro ko. 6 le reti messe a segno, 14 quelle incassate. Numeri impietosi per una squadra che ambisce al miglior posizionamento in zona playoff e che, nonostante il cambio in panchina, non riesce ancora ad invertire la marcia.

Nelle prossime undici, i biancorossi sono attesi da cinque incontri interni e da ben sei trasferte: in quel di Vercelli, Carpi, Spezia, Salerno, Avellino e Ferrara. L’eventuale approdo ai playoff comporterà sfide ostiche su campi altrettanto complicati. Per raggiungerli e consolidarsi tra le prime otto, occorrerà un rapido cambio di mentalità. A mister Colantuono l’arduo compito di trasmettere ai suoi ragazzi quella cattiveria che sin qui, fatta eccezione per la gara con il Benevento ed in parte con il Cesena, non si è mai vista lontano dalle mura amiche.  


Altre notizie Bari
Lunedì 27 Marzo 2017
 00:03  ...con Bergodi
Domenica 26 Marzo 2017
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.